Dalla città metropolitana

800 chilogrammi di rifiuti recuperati dal fondo dei canali di Venezia

today27 Febbraio 2023 194 5 5

Sfondo
share close

Un’immersione ai limiti della praticabilità, il vento forte e la conseguente scarsa visibilità sott’acqua hanno reso ancora più complicato il lavoro dei gondolieri sub che questa mattina si sono immersi per ripulire i fondali dei canali del centro storico.

Da rio del Pestrin a rio del Mondo Novo, fino quasi a raggiungere il Ponte dei Sospiri. In totale sono stati recuperati circa 800 chilogrammi di materiale.

Tra i rifiuti, oltre a molti copertoni, anche una grande scala da impalcatura, una grondaia, telefonini, il motore di un compressore, un lavabo da cucina e altro materiale in ferro e bottiglie di vetro.

L’attività di pulizia, coordinata dalla Direzione Sviluppo Promozione della Città e Tutela delle Tradizioni e del Verde pubblico, è stata opera dei volontari dell’Associazione Gondolieri di Venezia che, come nelle precedenti occasioni, insieme ai tecnici del Comune hanno individuato la zona in cui effettuare l’immersione.

L’intervento è stato portato a termine da una squadra composta da dieci operatori, oltre a quattro subacquei che si sono alternati nelle immersioni. A loro il ringraziamento di Stefano Vio, responsabile dei gondolieri sub dell’associazione di categoria Gondolieri di Venezia, oltre che ideatore del progetto.

I rifiuti sono stati recuperati grazie al supporto di un’imbarcazione del Gruppo Veritas, che si occuperà del loro corretto smaltimento.

La prossima immersione dei gondolieri sub è in programma il prossimo 26 marzo.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%