Notizie Locali

Chioggia bocciata come ‘Città veneta della cultura 2023’, Tiozzo:”Zaia pensa al prosecco, la filiera non funziona!”

today11 Aprile 2023 259 5

Sfondo
share close

È il consigliere comunale del Partito Democratico Lucio Tiozzo a tornare sulla notizia dell’esclusione di Chioggia quale ‘Città Veneta della Cultura 2023’, titolo vinto dalle “Terre Alte della Marca Trevigiana”, una cordata di vari comuni – con capofila Pieve di Soligo – che ha presentato un programma di 60 eventi diffusi sul territorio e imperniati su paesaggio e musica.

“Questa non è una notizia positiva” afferma Tiozzo in un video diffuso attraverso i propri canali social “perché noi usciamo dal grande risultato di essere stati finalisti come ‘Capitale della Cultura 2024’, la cui candidatura si era trasformata in un momento di grande coinvolgimento di tutta la città, mentre per quanto riguarda questa partecipazione ho intravisto una disattenzione ed un difficile coinvolgimento della città su questa importante iniziativa che segna una pesante sconfitta per il nostro territorio”.

“Così come Chioggia era uscita in maniera forte ed autorevole sulla competizione legata alla Capitale della Cultura – prosgue Tiozzo – anche in questo caso sicuramente aveva le carte in regola per vincere la competizione regionale”

“Al sindaco e all’assessore alla cultura “suggerisce il consigliere comunale ” auspico più coinvolgimento della città, ma anche di recuperare il progetto legato alla Capitale della cultura. La famosa filiera Zaia – Lega – governo della città mi pare che sui grandi temi non ci sia. Una alleanza tanto annunciata che però non produce risultati”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%