Notizie Locali

Ambubike e visori iperconnessi, percorsi dedicati agli infartuati, volo notturno dell’elisoccorso: “Vacanze sicure” a Chioggia rivoluziona i soccorsi sulla sabbia

today4 Maggio 2023 136 1

Sfondo
share close

Questa mattina è stato presentato a Sottomarina il potenziamento estivo delle attività di emergenza-urgenza, e più in generale dei servizi sanitari per la popolazione e per i turisti, che a Chioggia e a Sottomarina sono ormai una tradizione consolidata, e però anche quest’anno abbiamo spinto verso le innovazioni più performanti. L’Ulss 3 Serenissima introduce ulteriori attenzioni e ulteriori servizi per rendere più sicura e meglio vivibile l’estate in questa splendida località. L’attenzione per questa spiaggia, che ospita centinaia di migliaia di visitatori è, da parte nostra, un’attenzione alle persone, ma anche un’attenzione alla vivacissima attività ricettiva che qui si svolge d’estate, costruita in sinergia con gli operatori del territorio. Ogni anno in queste settimane l’ospedale deve adattarsi all’estate, a questa nuova realtà che sboccia, e ogni estate ci impegnamo a riequilibrare il sistema di servizi sanitari e la nostra rete dell’emergenza-urgenza, e renderla sempre più performante. Lo possiamo fare attraverso il potenziamento del Pronto soccorso, dei mezzi di soccorso, dei servizi ospedalieri e con ambulatori nel cuore delle aree balneari. Ma ancora, è fondamentale l’impegno diffuso delle attività di comunicazione e di prevenzione, che permettono appunto di prevenire i casi sanitari gravi, e di far sì che quando si verificano siano gestiti al meglio.

Tra le novità presentate nel progetto “Vacanze sicure 2023” c’è il volo notturno dell’elisoccorso: l’elicottero del Suem118 da quest’anno potrà infatti utilizzare anche dopo il tramonto l’elisuperficie dell’ospedale di Chioggia, garantendo un presidio sanitario fondamentale.
Insieme ad ambulanze, automediche, moto e quad di soccorso, viene introdotta quest’anno, l’Ambubike: si tratta di una bicicletta a pedalata assistita attrezzata per il soccorso, di cui saranno dotati per la prima volta gli operatori e che permetterà loro interventi più puntuali e rapidi, in particolare in area balneare, sulla spiaggia, sulla battigia.

Tra le novità tecnologiche c’è l’adozione di speciali visori per la realtà aumentata: indossati dai sanitari, permettono all’operatore che interviene su un soccorso o su un malore di trasmettere in tempo reale le immagini di ciò che vede allo specialista e di dialogare in modalità biunivoca con l’Ospedale. Attraverso questi speciali visori, il luogo del soccorso e il paziente infortunato vengono quindi collegati in tempo reale con l’assistenza medica necessaria.

Altrettanto importante l’introduzione di un nuovo protocollo per la gestione del paziente che è vittima di un problema cardiologico: “Abbiamo costruito intorno al paziente – ha sottolineato il primario del Pronto soccorso di Chioggia Andrea Tiozzo – una vera e propria rete, con un programma di monitoraggio anche successivo al malore, dentro il quale gli esami necessari vengono programmati e garantiti in via automatica”.

Il progetto “Vacanze sicure 2023” ripropone ai Bagni Ascot, Astoria, Stella Maris e Smeraldo i punti infermieristici con personale addestrato; a questi si aggiungono i due ambulatori di medicina turistica all’Ascott e di Isola Verde.

La numerazione delle torrette, collegata alla mappatura corretta degli accessi alla spiaggia, permetterà anche quest’anno di accelerare l’intervento dei soccorsi: “Al riguardo chiediamo a tutti i cittadini di Chioggia, ai gestori dei bagni, ai villeggianti – fa un appello il primario Tiozzo – di aiutarci utilizzando con precisione questi riferimenti nei momenti di difficoltà. È proprio grazie al sistema di coordinate utili ai soccorritori che possiamo agire ancor più tempestivamente: abbiamo avuto lo scorso anno parecchie persone che hanno avuto bisogno di soccorsi per annegamento, alcuni anche gravi, ma nessuno di questi è esitato in un decesso”

Tra i potenziamenti ospedalieri, per il secondo anno si incrementa il punto di Pronto soccorso odontoiatrico, utile in un territorio e in un periodo in cui è frequente che traumi e cadute portino problemi alla bocca, specie per i bambini.

Tutti i potenziamenti introdotti diminuiscono la loro efficacia se non correttamente e attivamente pubblicizzati. Da qui il rilancio dell’app dedicata “Vacanze sicure”, dei dépliant cartacei, dei braccialetti With me, dei canali social al servizio del progetto.

Assieme al Comune, l’Ulss 3 Serenissima è impegnata (in questo territorio e in tutti i territori dell’Azienda sanitaria) in un’attività di censimento dei luoghi sensibili e nel trattamento preventivo sulle larve delle zanzare con sistemi di lotta biologica, con precisa attenzione ai focolai che vengono individuati, ma contemporaneamente all’equilibrio dell’ambiente: “Non è solo una questione estetica – ha spiegato per il Dipartimento di prevenzione Francesca Boin – perché gli insetti che proliferano d’estate possono essere portatori di patologie, oltre che di fastidio momentaneo per chi è punto”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%