Notizie Locali

Scout e gruppi parrocchiali chioggiotti testimonial di pace nel mondo

today21 Giugno 2023 88

Sfondo
share close

Gli Scout del gruppo Chioggia 1 e i vari gruppi parrocchiali della Diocesi si preparano alle Giornate Mondiali della Gioventù e al Jamboree e lo fanno al meglio, grazie anche al sostegno morale della città di Chioggia di cui saranno ambasciatori nel mondo. Stamattina la sala del Consiglio comunale era animata dai ragazzi e dagli organizzatori delle iniziative che vedranno protagonisti anche i giovani di Chioggia: le Giornate Mondiali della Gioventù in programma il 4,5,6 agosto a Lisbona, in Portogallo e il Jamboree, il tradizionale raduno mondiale degli scout che quest’anno si terrà in Corea del Sud dall’1 al 12 agosto.

Mauro Armelao, Sindaco di Chioggia:”Cari ragazzi, andrete a rappresentare Chioggia nel mondo ed è per questo che sono felice di consegnarvi la preziosa bandiera della nostra bella città. Vi chiediamo di rappresentarla con orgoglio, noi sappiamo che è in buonissime mani. Che l’uniforme che indossate sia il vostro biglietto da visita”.

Sandro Marangon, Assessore all’Associazionismo e volontariato:”Grazie per il servizio che svolgete nella nostra comunità. E vi auguro che l’entusiasmo che avete ora sia doppio al vostro ritorno, per un “contagio positivo” a tutti i vostri coetanei”.
Da Chioggia destinazione Lisbona non partiranno solo i gruppi scout, sono numerosi anche i gruppi parrocchiali che si stanno organizzando da tutta la Diocesi per prendere parte alla tre giorni in Portogallo che vedrà anche la partecipazione di Papa Francesco. A Lisbona sono attesi circa 600.000 giovani da tutto il mondo. Chioggia in particolare ha avviato dei contatti per stringere un gemellaggio con una località portoghese ribattezzata la “piccola Venezia” del Portogallo. E’ un sogno che si realizza quello delle GMG di Lisbona, per il quale in tanti si sono attivati: la Diocesi, il Comune, oltre che i tanti volontari.
Grazie al contributo della Diocesi e dei sacerdoti delle varie parrocchie, la quota di partecipazione è scesa a 650 euro a ragazzo, con l’intento che si abbassi ulteriormente grazie ad altri contributi.
Sono invece 50.000 le persone che si ritroveranno in Corea del Sud in nome degli ideali promossi da Robert Baden-Powell nel 1907, quando fondò il movimento mondiale dello scoutismo.

 

Proprio per autofinanziare queste attività come molte altre, gli scout di Chioggia hanno dato vita a svariate iniziative che si concluderanno il 29 giugno quando tutti coloro che lo desiderano sono invitati ad un apericena presso il chiostro del Museo diocesano. Lì dalle ore 19.00 si potranno assaporare ottimi piatti e il ricavato andrà devoluto alle spese dei viaggi in programma. Per lo stesso scopo verranno utilizzati i ricavi della vendita delle magliette celebrative di Chioggia realizzate proprio dai ragazzi. T-shirt che raffigurano il Ponte di Vigo e che ribadiscono l’amore per la nostra città. Stamattina i ragazzi ne hanno danata una al Sindaco. Tutti sono inviati ad acquistarle per dare una mano ai gruppi in partenza e per sentirci partecipi.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%