Dalla città metropolitana

Il caso Arriva Veneto arriva dal Prefetto, Montanariello:”Incontro proficuo e la promessa di un Tavolo largo”

today5 Agosto 2023 141 6

Sfondo
share close

“È stato un incontro cordiale e soprattutto proficuo, per il quale ringrazio il Prefetto di Venezia, Michele Di Bari, che si è dimostrato sensibile ai problemi posti sul tavolo. A lui ho consegnato il dossier confezionato in queste settimane, frutto delle segnalazioni degli utenti che da lungo tempo si ritrovano a subire una interminabile serie di disagi nei trasporti tra l’asta della Romea e il territorio veneziano gestiti da Arriva Veneto”.

Ne dà notizia Jonatan Montanariello, vicepresidente della commissione consiliare Trasporti e vice capogruppo del Partito Democratico, inquadrando “il colloquio tenuto stamani con il Prefetto di Venezia, attorno ai ripetuti disservizi nei collegamenti tra l’area di Chioggia e quella di Venezia”.

“Il Prefetto – ha informato l’esponente Dem – ha apprezzato il lavoro svolto attraverso il canale di comunicazione con i cittadini, creato con una semplice casella di posta elettronica. È emerso un quadro variegato di problemi, che coinvolgono i pendolari che devono spostarsi a Venezia per motivi di lavoro ma anche chi ha bisogno di collegamenti efficienti per sottoporsi a visite e cure sanitarie. E, ancora, risulta con altrettanta evidenza, la necessità di assicurare trasporti certi all’utenza turistica, spesso allo sbando di fronte alle improvvise sospensioni delle corse in direzione dell’aeroporto. Senza dimenticare il disagio vissuto dagli stessi lavoratori, che inevitabilmente diventano bersaglio di lamentele, non di rado veementi, per questo stato di cose. Il rischio di aggressioni ai danni degli autisti, complice l’esasperazione e, nel periodo estivo, anche il caldo, è elevato e va assolutamente scongiurato. La regolarità e il livello alto di servizio è in questo senso la miglior garanzia di sicurezza”.

“Il dott. Di Bari – conclude Montanariello – ha assicurato che, anche alla luce di questo dossier, presterà la massima attenzione per far sì che si giunga ad un pronto ritorno alla normalità dei servizi. Questo, attraverso la convocazione di un Tavolo largo che riunisca le diverse istituzioni e tutte le parti in causa. In questo senso, rinnovo al governo regionale, a maggior ragione dopo questo incontro, l’invito a porre rimedio a questa gestione a dir poco lacunosa, adottando azioni urgenti e decise. Lasciare le cose in questo scenario caotico sarebbe irresponsabile”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%