Notizie dal Veneto

Sepoltura animali d’affezione, Montanariello:”Presto una legge ad hoc”

today28 Agosto 2023 78 2 5

Sfondo
share close

“Per molte persone la perdita del proprio animale d’affezione è un evento doloroso. E a questo è doveroso dare una risposta normativa il più possibile rispettosa. Il caso recente della cittadina di Chioggia che da mesi cerca di ottenere autorizzazione per poter tumulare, quando sarà il momento, il proprio amico a quattro zampe, è emblematica di un sentire diffuso, che vogliamo trovi spazio ed una corretta regolamentazione con una legge regionale”. Il Consigliere regionale del Partito Democratico Jonatan Montanariello spiega così gli obiettivi del progetto di legge di cui è primo firmatario, depositato oggi e relativo a ‘Disposizioni in materia di cimiteri per animali e di tumulazione di animali d’affezione’.

“Nel testo – ricorda il Consigliere – si ricostruisce l’evoluzione normativa nazionale, a partire dalla ratifica nel 2001 della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia. Per alcuni aspetti la legislazione nazionale è andata oltre e ha superato le previsioni minime stabilite dalla Convenzione ai fini della tutela degli animali da compagnia. Questo, appunto, in parallelo ed in ossequio ad una crescente sensibilità pubblica che si registra sul tema”.

Il progetto di legge Montanariello, sottoscritto dal gruppo dem, si compone di quattro articoli: “Il primo – spiega l’esponente dem – prevede che ‘al fine di custodire un legame affettivo con il proprio animale siano realizzati anche nella nostra regione, con una disciplina uniforme, i cimiteri per gli animali di affezione. Questi cimiteri devono essere autorizzati dal sindaco, previo parere favorevole dell’azienda ULSS competente per territorio’. In evidenza anche i contenuti dell’articolo 3 che prevede la ‘possibilità che le ceneri degli animali di affezione siano tumulate in un’urna separata nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia, se vi è la volontà espressa del defunto o degli eredi e previa cremazione, con annotazione nei registri cimiteriali’”.

“Auspichiamo – conclude Montanariello – che il testo venga rapidamente esaminato in sede di Commissione per poi trovare larga adesione da parte di tutte le forze politiche. Sarebbe un gesto di civiltà e di rispetto nei confronti degli amici animali e di quanti chiedono di rendere questo legame indissolubile”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%