Notizie Sportive

Vela: Grande spettacolo nel weekend a Chioggia con Bart’s Bash e Meteorosa

today18 Settembre 2023 80

Sfondo
share close

Con la disputa nel weekend di Bart’s Bash e Meteorosa è entrato nel vivo il programma della XIIª edizione di ChioggiaVela, la rassegna ideata dal Circolo Nautico Chioggia e dal Comune di Chioggia insieme a Pro Loco Chioggia Sottomarina e VelaVeneta con il contributo della Regione del Veneto, con lo scopo di riproporre la centralità della vita di mare, in una città tradizionalmente, culturalmente ed economicamente votata al mare come la città di Chioggia.

“Siamo molto soddisfatti per l’esito di questo weekend” commenta soddisfatto il presidente del Circolo Nautico Chioggia Corrado Perini. “La regata di sabato ha offerto davvero un grandissimo spettacolo e vedere quasi 50 barche darsi battaglia è certamente una bella emozione. Grazie al vento, che ha saputo contrastare la forte corrente – spiega il commodoro del sodalizio chioggiotto – siamo riusciti a portare a termine una regata regolare. Complimenti anche allo Yacht Club Padova che ha saputo organizzare una delle edizioni più equilibrate di Meteorosa, riuscendo a coinvolgere ben cinque equipaggi con tante ragazze giovani e preparate che sapranno certamente dire la loro nei prossimi anni sui campi di regata”.

BART’S BASH

Nel pomeriggio di sabato 16 grande spettacolo nell’avamporto di Chioggia dove sono state quasi una cinquantina le imbarcazioni che hanno preso parte alla Bart’s Bash, la veleggiata in contemporanea mondiale in 1090 località di 62 nazioni per ricordare il velista Andrew Simpson, tragicamente deceduto in un incidente durante l’America’s Cup.

Quella del 2023 può essere considerata un’edizione record in termini di partecipazione da quando la kermesse è stata inserita all’interno del programma legato a ChioggiaVela. Ad affollare la linea di partenza anche tante derive, tra le quali spiccava la squadra Laser del Circolo Nautico Chioggia al gran completo.  Colpo d’occhio eccezionale da piazza Vigo in una giornata di aria leggera con il campo di regata fortemente condizionato da una forte corrente ha visto la vittoria – dopo poco meno un ora di gara – di ‘Anadara’ di Nordio Lorenzo. Secondo sul tragurdo l’Ufo 28 ‘So stufo’ di Giorgio Chillin, che non è stato però inserito in classifica a causa di una penalità non scontata nel corso della regata.  La seconda posizione va quindi a Fiordiluna di Mimmo Dupuis, mentre la terza imbarcazione in tempo reale è stata Hadar di Zagolin Roberto.

Bisognerà ora attendere la segreteria internazionale dell’evento che dovrà elaborare l’ordine d’arrivo con il Bart’s Number creando una nuova classifica in tempo compensato sia a livello locale sia a livello mondiale.

METEOROSA
Con le tre prove disputate stamani, tutte con vento tra i 6 e gli 8 nodi, va in archivio una delle più belle e combattute edizioni di Meteorosa, la regata organizzata dallo Yacht Club Padova e riservata esclusivamente ad equipaggi femminili.

Agguerriti gli equipaggi che si sono dati battaglia tanto da far intervenire il comitato di regata per un richiamo generale in una delle quattro partenze effettuate. Ad avere la meglio un classifica generale è Why Not di Stimamigio Maria Grazia con Daniela Berto Valentina Toson (2-1-1). Seconda posizione per Bloody Mary timonato da Margherita Mesini, con Margherita Giordani a prua e Anna Ferretto drizze (1-2-2). Terza posizione per ‘Amalfi’ con Alice Valmacchino Anna Breda e Martina Mazzetto (3-3-4).

“È stata senza alcun dubbio la migliore edizione della manifestazione” commenta entusiasta l’ideatore e presidente dello Yacht Club Padova Domenico D’Avanzo. “Vedere così tante ragazze giovani competere insieme non può che renderci orgogliosi e ci da una grossa spinta per cercare di fare ancora meglio le prossime edizioni”.

ChioggiaVela proseguirà ora il prossimo weekend, quando sabato pomeriggio è in calendario il Trofeo ChioggiaVela, main event della kermesse, la Meteor al Crepuscolo. Mentre il Trofeo Meteorsharing e la cerimonia di premiazioni chiuderanno domenica la XIIª edizione.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%