Dalla città metropolitana

Dolfin (Lega – LV) “Basta fare ostruzionismo sugli scavi, l’ambientalismo da salotto non fa bene a Venezia”

today17 Gennaio 2024 28

Sfondo
share close

“Basta tentare di fermare i lavori nei canali con esposti e richieste di indagini. Basta bloccare Venezia, cercare di trasformarla in una cartolina senza vita. I lavori di marginamento nel canale Malamocco-Marghera sono necessari e l’esposto dei parlamentari del gruppo Verdi-Sinistra è l’ennesimo tentativo bloccare o ritardare l’intervento nel canale dei Petroli”. Così Marco Dolfin, consigliere regionale dell’Intergruppo Lega – Liga Veneta e Capo dipartimento Pesca del partito in Veneto.

“Inizialmente – prosegue Dolfin – il progetto prevedeva le protezioni di sponda in superficie, poi è stato modificato e le protezioni saranno coperte dall’acqua, ma nemmeno questo va bene ad una certa parte politica. Siamo tutti favorevoli alla sostenibilità ambientale, massimo rispetto per la laguna e la sua morfologia, ma non si può continuare a presentare esposti per ritardare i lavori, così si mette in crisi l’economia di una città senza validi motivi. Gli scavi fanno anche bene ai canali, per una rigenerazione della flora e fauna, per una nuova immissione d’acqua e l’organizzazione delle barene. Basta con le crociate dell’ambientalismo da salotto, basta con quella tipologia di politically correct con il rolex perché questi ostruzionismi mettono in crisi il lavoro di migliaia di famiglie, il futuro economico di una città che importa ed esporta da secoli, che nella crocieristica vanta una lunga tradizione economica”, conclude Dolfin.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%