Notizie dal Veneto

Sicurezza stradale, Baldin:”La Regione del Veneto ripristini e renda operativa la Consulta per la sicurezza stradale”

today17 Gennaio 2024 26

Sfondo
share close

“Ripristinare la Consulta regionale per la sicurezza stradale, mai convocata né resa operativa”. Lo chiede la capogruppo del MoVimento 5 Stelle, Erika Baldin, in risposta alla Giunta di palazzo Balbi, che vanta erogazioni per oltre 105 milioni di euro in materia dal 2016 ad oggi.

“L’occasione è stata data da un’interpellanza presentata dalla sottoscritta, – prosegue Baldin – all’indomani della tragedia del cavalcavia di Mestre dello scorso 3 ottobre, in cui chiedevo all’esecutivo regionale di attivare tutti gli interventi necessari, a prescindere dalla competenza relativa al singolo tratto, per assicurare l’urgente e pieno raggiungimento dell’obiettivo sicurezza, in specie nei luoghi ricadenti in area regionale e gravati da condizioni di analoga vetustà. L’ente, già dal 2020, aveva stanziato 35 milioni aggiuntivi per la manutenzione di ponti e viadotti di propria spettanza, a favore di Veneto Strade. Non siamo nelle condizioni di dire se i fondi stanziati dalla Giunta siano pochi o tanti, sta di fatto che rimangono coni d’ombra e zone da sistemare assolutamente, appunto con urgenza”.

“Il riferimento ultimo è alla mancata tragedia di domenica notte, quando alle ore 4.30 un’auto ha sfondato il guard rail soprastante la stazione ferroviaria di Mestre: solo per miracolo non c’è scappato il morto ancora una volta -osserva la coordinatrice metropolitana del M5S- e così ogni giorno, dalla strada Romea che ha il record dei lutti alle arterie regionali e provinciali. E’ necessario – sottolinea Baldin – implementare ulteriori risorse e monitorare la sicurezza in tempo reale anche se sono condizioni necessarie ma non sufficienti. Ben vengano i bandi diramati dalla Regione per le strade di altri enti pubblici e i sostegni ai Comuni, ma urge la convocazione della Consulta per la sicurezza stradale, creata per legge ma mai convocata né tantomeno resa operativa”, conclude Erika Baldin.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%