Dalla città metropolitana

Carnevale di Venezia 2024: si alza il sipario su “Ad Oriente, il mirabolante viaggio di Marco Polo”

today26 Gennaio 2024 87

Sfondo
share close

Parte il Carnevale di Venezia con il tanto atteso corteo tradizionale di imbarcazioni che sfilerà lungo il Canal Grande e l’ormai mitica “pantegana” che esploderà a Rialto, un evento unico nel suo genere, fatto di colori, addobbi e figure mascherate solcherà le acque del Canal Grande rievocando la Festa Veneziana: protagonista la tradizione remiera, tra centinaia di vogatori in maschera e canzoni tipiche popolari della laguna.

Sarà anche un weekend dedicato all’arte di strada, capace di incantare un pubblico di tutte le età, con i primi carri allegorici a Dese. Il tutto condito dai piatti veneziani anche per i palati più esigenti, grazie ai banchetti posizionati lungo il rio di Cannaregio. “Ad Oriente. Il viaggio mirabolante di Marco Polo”, promosso dal Comune di Venezia insieme a Vela spa, apre le danze celebrando uno dei suoi più grandi viaggiatori, Marco Polo, la cui avventura incarna appieno lo spirito della città di Venezia. In occasione dei 700 anni dalla sua morte, il Carnevale di Venezia – dal 27 gennaio al 13 febbraio – guiderà residenti e ospiti alla scoperta di mondi prima solo immaginati, un percorso verso l’immaginazione che volgerà lo sguardo “Ad Oriente” sulle tracce delle rotte che l’allora giovane Marco intraprese alla scoperta di nuove meraviglie.

L’apertura del Carnevale di Venezia 2024 coincide quest’anno con la Giornata della Memoria pertanto, nel rispetto di questa commemorazione, sono stati programmati gli eventi di apertura ufficiale domenica 28 limitando alla sola programmazione diffusa di spettacoli per famiglie nei campi di Venezia e nelle vie della Terraferma, sabato 27. Il palinsesto del Venice Carnival Street Show, in programma per sabato 27 e domenica 28 gennaio, proporrà una kermesse di spettacoli di arte varia in diverse fasce orarie, dalle 11 alle 19, ed entrerà poi nel vivo da sabato 3 e domenica 4 febbraio, e nei giorni della settimana grassa, da giovedì 8 febbraio a martedì 13 febbraio. Un viaggio tra i colori e le emozioni dello spettacolo dal vivo per un totale di oltre 80 compagnie, 200 artisti e 1000 repliche di spettacoli giornalieri.

L’avventura di Marco Polo si trasforma in un viaggio nella fantasia di circo-teatro, clownerie, musicanti, parate, maghi e affabulatori erranti che rapiscono e stupiscono il pubblico di ogni età, accompagnandolo tra immaginazione, storie fantastiche, giochi e meraviglie di ogni sorta. Una programmazione no-limit di arte e spettacoli diffusi a Venezia in Campo San Geremia, Santo Stefano, Santa Maria Formosa, San Giacomo dall’Orio, San Cassiano, Santa Margherita, Esedra Castello; mentre a Mestre gli artisti si troveranno, oltre che in Piazza Ferretto, anche in Largo Divisione Julia, Piazzetta Battisti, Via Palazzo, Via Mestrina, Piazzale Donatori di Sangue.

“Il Carnevale sarà l’occasione per immergersi nel racconto del giovane veneziano Marco Polo, che si sviluppa tra realtà e fantasia per fondersi e dare vita ad una narrazione di grande fascino che continua ancora oggi a sedurci e farci sognare. Per me, ma forse sono di parte, è il Carnevale più bello del mondo, che distribuiamo nel tempo e nello spazio, così da raggiungere tutti, nel Centro Storico, Terraferma e Isole – aveva ricordato il sindaco Luigi Brugnaro alla presentazione del programma – ci saranno tanti spazi dedicati ai più piccoli e alle famiglie, ma anche per gli adulti. Vogliamo che sia un Carnevale rispettoso della città, di chi ci vive e chi ci lavora. Che sia un momento per ritrovare ironia, sorriso e fantasia, seguendo idealmente Marco Polo nel suo viaggio, che prima di tutto è dentro se stessi.”

Da sabato 27 torna anche la Commedia dell’Arte all’interno del palinsesto “VENEZIA, ovvero L’ARTE DELLA COMMEDIA” curata dalla Compagnia Pantakin, che propone una programmazione di comici dell’arte con otto diverse compagnie nazionali e internazionali che si alterneranno per più di 60 repliche per tutto il periodo. Gli spettacoli si terranno in Piazza San Marco e in Campo Santo Stefano dalle 11.30 alle 16.30. La rassegna è coordinata da Pantakin, la Compagnia di Venezia che dal Carnevale del 1995 produce e circuita in Italia e all’estero le proprie produzioni di Commedia. Un lavoro dove è incessante la ricerca del rapporto tra attore e maschera a dimostrazione di come la Commedia sia ancora oggi una chiave di lettura indispensabile per capire il mondo che ci circonda.

Evento clou di questo primo fine settimana è la Festa Veneziana, l’atteso corteo acqueo di imbarcazioni tradizionali, domenica 28 gennaio, realizzato in collaborazione con il Coordinamento Associazioni Remiere di Voga alla Veneta e capitanato dalla mitica “Pantegana” di cartapesta. Un eccezionale corteo di imbarcazioni a remi mascherate e condotte da vogatori in costume partirà alle ore 11.00 da Punta della Dogana per raggiungere Rialto, dove una colorata coreografia di colori avvolgerà il Ponte di Rialto prima della grande festa in Erbaria, per dare un simbolico “via” ai festeggiamenti del Carnevale di Venezia 2024.

Sempre nell’ambito della Festa Veneziana, dalle 11.30, lungo il Rio di Cannaregio tornano i tradizionali percorsi enogastronomici della tradizione “venexiana” offerti da AEPE – Associazione Esercenti Pubblici Esercizi di Venezia: bigoli in salsa, baccalà fino alle immancabili frittelle saranno i protagonisti della giornata all’insegna del gusto. Nel pomeriggio, sarà Dese a dare il via alla tradizione delle sfilate dei carri allegorici, a cura del gruppo Parrocchiale Giovani di Dese. Dalle 14.30, dei colorati carri con a bordo, e a piedi, oltre un centinaio di figuranti in maschera, percorreranno via Altinia portando nel centro di Dese tanta allegria e divertimento, tra musica, coriandoli e stand di ristoro. Appuntamento alle 14.00 in Via delle Garzette, si percorrerà poi Via Altinia per arrivare fino al piazzale dietro la Chiesa e l’asilo dove si concluderà la manifestazione. Gran finale con animazione e stand di ristoro.

Per aggiornamenti e programmi consultare il sito ufficiale www.carnevale.venezia.it e i canali social #CarnevaleVenezia2024.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%