Notizie dal Veneto

Nuova Romea, Montanariello (Pd):“Si apra discussione in Consiglio”

today14 Febbraio 2024 24 6

Sfondo
share close

“Il vertice romano che ha visto riunirsi attorno al ministro, ma soprattutto capo della Lega, Matteo Salvini, un gruppo nutrito di amministratori del suo partito, risponde a una sola logica: usare la nuova Romea come strumento di propaganda elettorale, nel tentativo di recuperare terreno in Veneto. Se non fosse così, a quell’incontro avrebbero dovuto partecipare tutti i primi cittadini, a partire dallo stesso Brugnaro che guida la Città Metropolitana, ma che evidentemente ha avuto la colpa di non aver sottoscritto il documento di intenti che l’assessore De Berti aveva proposto lo scorso ottobre con un’iniziativa pubblica. È chiaro, insomma, che su questa partita la Lega, anche indipendentemente dalle alleanze, vuole metterci il cappello”. Il giudizio è del consigliere regionale del Partito Democratico e vicepresidente della Commissione consiliare infrastrutture e trasporti Jonatan Montanariello che spiega: “Tuttavia, proprio questo metodo unilaterale è destinato a far saltare il banco: se non c’è confronto largo e autenticamente istituzionale, ogni progetto è infatti destinato a naufragare. Non è questione di essere pro o contro: sulla nuova Romea il Pd è favorevole all’opera, ma a patto vi sia un lavoro di approfondimento senza esclusioni. Viene dunque da pensare che proprio la Lega, con questo modo di fare, sia la principale nemica di questa infrastruttura, buona soltanto per mettersi in vetrina da parte di Salvini e compagnia. Serve serietà: per questo chiedo di aprire la discussione in Consiglio regionale e di mettere a disposizione dell’aula tutti gli strumenti necessari per un’analisi. È inaccettabile ogni speculazione politica attorno ad un nodo viario cruciale, abbandonato da 20 anni con uno strascico tragico di morti sulla strada”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%