Notizie Locali

Il progetto “Città ad impatto positivo” diventa realtà

today19 Marzo 2024 90

Sfondo
share close

Dal progetto alla sua realizzazione pratica. Sabato 23 marzo 2024verranno presentati i risultati concreti di “Città ad impatto positivo”, il progetto che PMG, Società Benefit per l’impatto positivo, ha portato avanti a Chioggia anche grazie alla collaborazione di Enaip, Anteas, Auser e Fondazione Conad.
Grazie alla generosità di una trentina di aziende del territorio che hanno aderito alla lodevole iniziativa, sono state acquistate due automobili che verranno donate a due associazioni di volontari che già da anni operano sul nostro territorio nell’aiuto agli anziani e alle persone fragili: Anteas e Auser. I veicoli, attrezzati per il trasporto delle persone con fragilità, verranno inaugurati sabato 23 marzo 2024 alle ore 10.00davanti al Palazzo Municipale.
Nella stessa occasione verrà consegnato il defibrillatore, altra donazione del progetto “Città ad impatto positivo” che, così come richiesto espressamente dal sindaco Mauro Armelao, verrà installato al Mercato Ittico all’Ingrosso, luogo di lavoro pesante e faticoso che necessita di adeguati presidi medici. Il dispositivo verrà consegnato al direttore del Mercato Ittico Vincenzo Viapiano.
Inoltre sono stati regalati una trentina di alberi che verranno piantumati nel giardino comunale di Via Cicogna, attualmente carente di alberature eliminate a seguito di eventi meteorici o altre problematiche pregresse.
Tra le azioni incluse nel progetto, c’è anche un incontro con gli studenti dell’Enaip di Chioggia in programma giovedì 18 aprile 2024 dalle 8.30 alle 12.00. Si parlerà dell’importanza del volontariato come impegno per la crescita personale, oltre che sociale, scelta che può guidare i giovani nel loro percorso di cittadinanza attiva.
Mauro Armelao, Sindaco di Chioggia:” Come Comune di Chioggia abbiamo deciso di aderire al progetto “Città ad impatto positivo” perché sono convinto che la sinergia tra pubblico e privato sia fondamentale per raggiungere i migliori obiettivi che questa città merita. Per questo il mio più vivo ringraziamento va alle aziende che hanno aderito al progetto. La sostenibilità è quella che chiedono i residenti ma anche quella che chiedono i turisti: avere una città rispettosa dei temi ambientali, garanzia di tutela per il presente ma soprattutto per il futuro”.
Sandro Marangon, Assessore alle Politiche sociali del Comune di Chioggia: “Da quando ci siamo insediati abbiamo cercato di affrontare tutte le situazioni di disagio, da quello che coinvolge i minori e gli anziani a quello delle famiglie. Quindi abbiamo cercato di fare rete all’interno del nostro Comune per poter gestire al meglio il tutto e arrivare a tutti. Lavorare sui giovani significa lavorare sul futuro di queste associazioni.”

Scritto da: Redazione

Rate it

0%