Notizie Locali

Sottomarina: Bolkestein e grandi eventi, i concessionari della spiaggia tra luci e ombre

today21 Marzo 2024 82

Sfondo
share close

Le incertezze della Bolkestein da un lato, concerti e manifestazioni di portata nazionale dall’altro. I concessionari balneari di Gebis-Chioggia Spiagge, che si sono riuniti in assemblea mercoledì per votare il bilancio 2023 e discutere delle prospettive per il 2024, hanno dedicato ampia parte della discussione alla vicenda Bolkestein e alle incognite che ancora pesano sulla partita.

Sul tema è intervenuta anche l’assessore al Demanio e all’Ambiente, Serena De Perini, che ha rappresentato l’amministrazione comunale assieme al consigliere delegato per il turismo Riccardo Griguolo. «Purtroppo mi rendo conto che negli ultimi due anni sto continuando a ripetere sempre le stesse cose», spiega l’assessore De Perini, «questo perché in effetti in due anni non si è mosso nulla. A fine anno ci siamo sentiti quotidianamente con gli operatori balneari per trovare una soluzione tampone e abbiamo deliberato di garantire la gestione di tutto il comparto balneare fino al 31 dicembre 2024, in base alla legge 118 emanata a inizio anno, ora non possiamo più fare nulla. Le amministrazioni comunali hanno le mani legate e la partita dipende dal Governo. Tutti siamo in attesa dei decreti attuativi che una volta per tutte ci dicano come applicare la Bolkestein e come andare a tutelare le aziende che per anni hanno investito sul litorale. Dico però due cose: al momento la legge regionale 33 è in vigore e chi può avvalersene fa bene a farlo e la mappatura della costa ha indicato che solo il 33% è occupato da concessioni e quindi non siamo in presenza di risorsa scarsa, elemento fondamentale per applicare la Bolkestein…».  Proprio per ribadire il clima di incertezza, che pesa sulle coste di tutte le regioni, i balneari torneranno in piazza, l’11 aprile, con una grande manifestazione nazionale, non per protesta, ma per chiedere al Governo di procedere velocemente con una legge che metta ordine nel comparto.

Il presidente di Gebis, Gianni Boscolo Moretto, ha ricordato che il settore intero attende che il “Governo emani al più presto delle norme chiare e soprattutto che siano a tutela del comparto balneare, in considerazione del fatto che la balneazione attrezzata da sempre ha contribuito a rendere eccellente il turismo della nostra costa”. Boscolo Moretto ha poi chiesto a Griguolo di illustrare come stiano procedendo i lavori per il calendario degli eventi estivi e per la costituzione della Fondazione Turismo da cui dipenderà una gestione più snella. «Sarà un anno di novità importanti», spiega Griguolo, «tornano dopo 15 anni i concerti in spiaggia, nell’ambito 14, tra il Cayo Blanco e Playa Bonita. Abbiamo già ufficializzato la presenza di Emma e nei prossimi giorni sveleremo gli altri artisti. Avremo quattro concerti di livello nazionale e una o due serate a ingresso gratuito. Gli eventi continueranno fino a metà settembre e stiamo pensando anche a un secondo festival dedicato ai giovani. Sulla Fondazione siamo in dirittura d’arrivo: entro una settimana avremo il regolamento e lo statuto da esibire alle categorie e a aprile ci sarà il passaggio in Consiglio comunale».

Scritto da: Redazione

Rate it

0%