Notizie Locali

Spiagge pronte per la stagione 2024, programmati investimenti per 12 milioni di euro in tre anni

today6 Aprile 2024 38 5

Sfondo
share close

Con il primo weekend di sole, si apre ufficialmente la stagione 2024 per la spiaggia di Sottomarina e Isola Verde. Chioschi e ristoranti sono già operativi (malgrado il meteo poco clemente) dalle festività pasquali, mentre per i servizi balneari (noleggio lettini e ombrelloni) si andrà a regime con i ponti del 25 aprile e del primo maggio. I concessionari balneari, pur angosciati dalla partita ancora irrisolta della Bolkestein e di tutte le incognite in campo, stanno lavorando da settimane per offrire una spiaggia attrezzata, dotata di ogni comfort e inclusiva.

«La stagione 2023 si è chiusa con un +6-10% su quella precedente», spiega il presidente di Gebis, Gianni Boscolo Moretto, rappresentante delle spiagge di Sottomarina ed Isola Verde, «il nostro litorale gode di una clientela fidelizzata, di prossimità, e di un turismo familiare fortemente legato all’aspetto salutare della nostra spiaggia che si fregia ormai da anni della Bandiera Blu e della Bandiera Verde. I concessionari balneari sono in costante contatto con l’amministrazione e la Capitaneria di porto per garantire una stagione balneare all’insegna della sicurezza e della sostenibilità.Si prospetta una stagione 2024 con un importante afflusso di turisti grazie all’offerta sempre più attrezzata, innovativa e green. Ci sono progetti di ammodernamento depositati in Comune, in base alla legge regionale 33, per 12 milioni di euro per lavori da realizzare nei prossimi tre anni. Quest’anno tra le novità avremo molti stabilimenti che si sono dotati di campi da padel, assecondando la moda del momento. Dal punto di vista occupazionale vi è la solita difficoltà nel reperire personale con largo anticipo perché siamo legati alla fascia degli studenti che per ovvie ragioni possono iniziare dalla metà di giugno, ma non esiste un’emergenza. L’ordinanza di apertura della stagione segna la data di metà giugno e per allora avremo tutto il personale, compreso quello del salvamento. Abbiamo attivato tutti i canali dedicati al reclutamento, comprese le collaborazioni con il Centro per l’impiego locale, Veneto Lavoro, le agenzie interinali e la Regione. Rimane importante la formazione certificata con il contributo degli istituti professionali che sicuramente aiuta le imprese nelle assunzioni di personale qualificato. L’integrazione straniera e l’alloggio per i lavoratori turistici sono due temi che andrebbero affrontati oggi per trovare possibili soluzioni domani».

 

Nei giorni scorsi i vertici di Gebis e Cisa camping hanno incontrato anche i genitori dell’associazione “Insieme si può” per avviare un confronto sui temi dell’inclusione. «Un tema che da sempre ci vede sensibili», spiega Boscolo Moretto, «non a caso la spiaggia di Sottomarina da anni è capofila del progetto regionale per le spiagge inclusive attuato in collaborazione con l’Asl 3 Serenissima e il Comune. Certo si può sempre fare di più. Tra le questioni che ci sono state suggerite dai genitori dei ragazzini disabili, la necessità di una passerella srotolabile che possa far arrivare fino in riva al mare le carrozzine. Un acquisto su cui stiamo già ragionando».

Scritto da: Redazione

Rate it

0%