Dalla città metropolitana

A Murano l’ultima immersione della stagione per i gondolieri Sub: recupero record, raccolti 16 quintali di rifiuti

today22 Aprile 2024 18

Sfondo
share close

Ultima attività di recupero dei rifiuti nei canali di Venezia per la stagione 2023/24 da parte dei Gondolieri sub che si sono immersi oggi per la prima volta a Murano facendo registrare il record assoluto di raccolta rifiuti dai fondali. Le zone interessate sono state quella di Rio dei Vetrai, nel Canal Grande di Murano e nei tre bacini d’acqua libera lungo la Riva Longa tra il Ponte Toffolo e la fermata ACTV Murano Museo.

L’attività di pulizia, coordinata dalla Direzione Sviluppo Promozione della Città e Tutela delle Tradizioni e del Verde pubblico, è stata opera dei volontari dell’Associazione gondolieri di Venezia che, come nelle precedenti occasioni, insieme ai tecnici del Comune hanno individuato la zona in cui effettuare l’intervento.

Un’immersione, quella di stamane, che oltre a far registrare il record assoluto di recupero rifiuti rispetto alle ventiquattro precendenti è stata segnata dalla collaborazione del Nucleo sommozzatori della Guardia di Finanza che per la prima volta ha partecipato a questo tipo di operazione in occasione delle celebrazioni per i 250 anni dalla fondazione.

Erano presenti il Comandante regionale veneto della Guardia di finanza, generale di divisione Riccardo Rapanotti e il tenente colonnello Vincenzo Cellamare, comandante del Nucleo Sommozzatori della Gdf.

Il bilancio, al termine dell’operazione, è di circa 1600 chilogrammi di rifiuti recuperati dai fondali, tra cui: vario materiale in ferro, una lavatrice, un forno da cucina, 2 cestini per l’immondizia, alcuni tubi innocenti, 18 metri di tubi vari, un monopattino, un pesante blocco di marmo, un tavolo da soggiorno, un copri motore per barca, due telefonini e alcuni copertoni.

Le immersioni dei gondolieri sub hanno permesso di raccogliere in quasi 5 anni oltre 20 tonnellate di rifiuti. Le attività riprenderanno il prossimo autunno.

Al termine delle operazioni di recupero è stata ripristinata la viabilità acquea nelle zone interdette alla navigazione.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%