Notizie Locali

A Chioggia un convegno per celebrare le Giornate Europee del Patrimonio

today10 Settembre 2023 112 7

Sfondo
share close

Il Comune di Chioggia aderisce alle ”Giornate Europee del Patrimonio” con un convegno che si terrà mercoledì 13 settembre a Palazzo Grassi a partire dalle 17,00. L’occasione è la presentazione del volume “Per la tutela del patrimonio culturale. Indagine storica e analisi critica della vigente normativa”, curato dal prof. Raffaele Tamiozzo, avvocato di Stato, docente universitario, per anni consigliere giuridico del Ministro per i beni culturali e Capo di Gabinetto dello stesso ministero dal 1983 al 1987.

Tamiozzo è considerato uno dei massimi esperti italiani in materia di beni culturali, i suoi volumi sono diventati anche libri di testo in vari corsi all’Università “La Sapienza” di Roma. Il libro che verrà presentato costituisce la sintesi delle lezioni di Legislazione e Diritto dei beni culturali, tenute dall’autore agli studenti delle Facoltà di Lettere, Scienze umanistiche e Scienze e Tecnologie per la conservazione dei beni culturali. Nel testo è stato particolarmente curato l’aggiornamento della normativa di settore, in relazione alle numerose innovazioni medio tempore intervenute.

Tra i relatori del convegno, presentato e moderato dall’Assessore alla Cultura del Comune di Chioggia Elena Zennaro, ci saranno anche il Maggiore Emanuele Meleleo, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Venezia e la professoressa Sara Cordella, grafologa forense e Presidente della Scuola veneta di grafologia. In collegamento da Roma parteciperà ai lavori anche l’onorevole Federico Mollicone, Presidente della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera. Ad introdurre i lavori ci saranno i saluti del Sindaco di Chioggia Mauro Armelao e di Fabrizio Magani, Soprintendete Archeologia, Belle arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e la Laguna. “Abbiamo aderito con entusiasmo e senso di responsabilità alle Giornate Europee del Patrimonio – spiega l’Assessore Zennaro. – Si tratta della più importante, estesa e partecipata manifestazione culturale in Europa. Ringrazio gli ospiti autorevoli che saranno presenti e che ci permetteranno di affrontare il tema della tutela del patrimonio culturale in maniera concreta ed avvincente, grazie ai numerosi casi di cronaca giudiziaria che tutti loro hanno vissuto e risolto in virtù della loro pregevole competenza” .

La giornata del 13 settembre è patrocinata dal Ministero della Cultura che ha scelto per l’edizione 2023 delle Giornate Europee del Patrimonio il tema “Patrimonio InVita”, riprendendo lo slogan europeo “Living Heritage”, scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso da tutti i Paesi aderenti all’iniziativa e che invita a riflettere sul patrimonio culturale immateriale inteso come sinonimo di patrimonio “vivo”.

Scritto da: Redazione

Rate it

0%